aiuto!!

Ed ora rilassatevi,chiudete gli occhi,aprite la mente e lasciate volare liberi i vostri pensieri,le vostre riflessioni filosofiche...

aiuto!!

Messaggioda tiziano il 28/06/2011, 17:02

Sarà che invecchiando mi si chiude la mente alle novità, che non riconosco o che rifiuto; sarà che insegnando mi confronto continuamente con giganti alla cui ombra tutti gli altri appassiscono; sarà che c'ho il "complesso di Claudio Villa"...Sarà come sarà ma da qualche anno non riesco più ad appassionarmi alla lettura di testi filosofici, perché mi sembrano tutti più o meno prolissi, più o meno rimasticati, più o meno stantii. Certamente da leggere c'è, ma più che altro leggo cose che mi servono per gli studi, niente di appassionante, niente che ti faccia dire "Accidenti! a questo non avevo mai pensato". L'ultimo libro che ho letto con interesse è stato "Filosofia dopo la filosofia" di Rorty, letto nei primi anni '90, se non erro. Stesso discorso per la letteratura. Cosicché sono diventato soprattutto un rilettore; adesso ad esempio sto rileggendo "Genealogia della morale" e "Cuore di tenebra" (a occhio mi pare la quinta o sesta rilettura).
Ma come si fa!? :(
Aiutatemi voi giovinetti/e.Datemi qualche bel consiglio di lettura per aggiornarmi. :)


E ora vi spiego il "complesso di Claudio VIlla". Costui era un famoso cantante degli anni '50 e '60, lo chiamavano il "reuccio della canzone italiana" (perché era basso di statura). Quando ero in prima o seconda media acquistai il mio primo 45 giri (erano i dischi di allora, la preistoria dei media musicali): "I need you" dei Beatles; lo feci ascoltare in casa e mia madre mi disse un po' disgustata: "E' meglio Claudio Villa". Ovviamente: abituati alla musica melodica della canzone popolare rifiutavano quella cosa strana che non era neanche quella musica americana ballabile che aveva accompagnato la loro gioventù postbellica. Lo stesso faccio io, però: quando discuto di musica con i miei alunni finisco sempre per dire che erano meglio i Beatles, o i Pink Floyd o i King Crimson. Quindi ho chiamato complesso di Claudio Villa quella chiusura alle novità che provengono dalle giovani generazioni (anche se intimamente resto convinto che la musica di oggi è veramente poca roba, a parte qualche eccezione)-

ciao
tiziano
 
Messaggi: 206
Iscritto il: 24/06/2010, 16:07

Re: aiuto!!

Messaggioda admin il 03/07/2011, 14:13

Ciao Tiziano,bhè partendo dal presupposto che consigliare un libro è già di per se una cosa difficile,per lo più ad una persona che si consce così poco,lo diventa ancora di più e che non sia un classico complica maggiormente le cose, quindi veramente non so se la mia proposta potrà piacerti o essere al tuo livello sono sicura che almeno un pochino com’è nel tuo stile la criticherai,hahahhaha :D ma è giusto così!
Insomma, pensando e ripensando al tuo SoS mi sono venuti alcuni titoli in mente,però alla fine penso che opterò per il primo che mi è saltato alla mente :un libro non dottrinalmente filosofico,non classico,non prolisso. “Cosmetica del nemico” di Ameliè Nothomb una particolare scrittrice belga lo lessi quando ero più piccola e mi affascinò subito, ora non so se era perché la mia mente era ancora giovane (tra l’altro ancora dovevo iniziare a studiare filosofia,mi sembra) o per altro perché non l ho mai riletto (di solito è raro che rileggo libri o rivedo film, almeno per ora).
Comunque è una lettura veramente scorrevole è una affascinante dialogo,una sequela di botta e risposte che non lasciano mai intravederne il senso o dove si vuole andare a parare, sono poco più di un centinaio di pagine,insomma un libro da leggere tutto d’un fiato. Però non voglio svelati altro ,non dico che apporterà grandi rivelazioni morali,ma insomma,spero gioverà almeno un po’ al tuo diletto.

A presto.
Airali.
Immagine
Avatar utente
admin
Site Admin
 
Messaggi: 109
Iscritto il: 09/11/2009, 18:59

Re: aiuto!!

Messaggioda tiziano il 04/07/2011, 21:58

grazie del consiglio, che seguirò (comunque il titolo è accattivante).
Ma quello che volevo dire è che mi pare che attualmente si viva nel tempo degli epigoni della filosofia (e non solo di quella). In parte è comprensibile: dopo la fase creativa degli anni '50-'70 e dopo gli assestamenti e i compromessi tra ermeneutica e analitica è evidente che ora più che altro si filosofeggia dentro una condizione "normale", magari si approfondisce, si sistematizza (v. ad esempio Ferraris con "Goodbye Kant""), però non mi riesce di intravedere ancora qualche novità di rilievo.

A proposito...dunque si vede così tanto che sono un criticone!? Naturalmente è il risultato di ciò che credo debba essere la filosofia: pensiero critico, appunto, smontaggio delle credenze, sguardo ironico sul mondo. Ormai è il mio abito mentale consueto. Però devo ammettere che ci metto del mio, caratterialmente; sai come mi avevano soprannominato i miei amici in gioventù? BRONTOLO :twisted:

ciao
tiziano
 
Messaggi: 206
Iscritto il: 24/06/2010, 16:07

Re: aiuto!!

Messaggioda admin il 05/07/2011, 10:55

Hahahahahah non ne avevo dubbi,si si vede, ti possiamo chiamare anche noi così? ;) L'avevo abbastanza intuito che era il tuo modo di fare filosofia.Comunque, essendo un po' più giovane di sicuro non ho ancora letto tutta la quantità di libri che hai potuto leggere tu,perciò diciamo che non mi sono per niente ancora scocciata dei classici di filosofia,però il discorso che fai tu anche se forse non l'ho ancora testato con mano posso capirlo,alla fine del liceo infatti già mi chiedevo se esistessero ancora oggi dei veri FILOSOFI,e quindi delle opere non solo che riprendono,commentano o distruggono le precedenti ma appunto che apportano novità? Tu cosa ne pensi? La filosofia è morta?? Se si,quando?? E Perchè?? O forse è quella che facciamo noi? Non penso proprio, o forse si.Cosa ci direbbero i filosofi oggi?? Non so, sono molto confusa su questo punto :roll:

Airali
Immagine
Avatar utente
admin
Site Admin
 
Messaggi: 109
Iscritto il: 09/11/2009, 18:59

Re: aiuto!!

Messaggioda tiziano il 06/07/2011, 16:43

nell'ordine:
1. certo che potete chiamarmi Brontolo; d'altronde è un nomignolo che mi sono guadagnato sul campo....
2. non è questione di leggere tanti libri (anche se io effettivamente ne ho letti una valanga) ma di cercare idee essenziali, di quelle su cui si possono appoggiare riflessioni e meditazioni. Mi viene in mente quel che scrisse Giorgio Colli (quello che fu il mio maestro) in "Dopo Nietzsche":
Scegliere per tempo i propri maestri (il fiuto dev'essere innato) - purché siano pochi. Stringerli, spremerli, sviscerarli, tormentarli, sminuzzarli e rimetterli assieme, senza subire la lusinga della polimatia. MInatore fedele alla sua caverna: è la faccia oscura del filosofo.
3. No, la filosofia non è morta. Mi sono già espresso in proposito. E' morta una certa filosofia, ha ceduto molti dei suoi territori alla scienza, si è perfino nutrita di essa, nella sua parte più interessante esplora nuovi territori. Il punto di vista di Wittgenstein è esem'plare: prima ( nel Tractatus) afferma che è stata una scala di cui, una volta saliti su, ci si può liberare, poi però continua a fare filosofia, in un altro modo. Insomma, la filosofia è viva ma sta cambiando. Perciò mi annoiano quelli che continuano a fare la vecchia filosofia, perché sono dei glossatori, talvolta perfino pedanti.
4. ovviamente bisogna studiare i classici. Ma non in modo pedantesco, appunto. Il Menone ad esempio, o il Discorso sul metodo, sono testi fondamentali, dalla cui conoscenza non si può prescindere, ma devono essere strumento di nuovi pensieri. Il miglior modo di essere fedeli ai maestri è, credo, tradirli.


Ora m'hai fatto venire un'idea, la butto lì per vedere come l'accogliete: perché non organizziamo un circolo di lettura on line? Ci scegliamo un un bel classico filosofico e lo leggiamo, commentiamo, svilippiamo insieme?

ciao
tiziano
 
Messaggi: 206
Iscritto il: 24/06/2010, 16:07

Re: aiuto!!

Messaggioda admin il 09/07/2011, 12:26

Una risposta degna di te soprattutto quando dici "Il miglior modo di essere fedeli ai maestri è, credo, tradirli."
Comunque a parte gli scherzi,mi piace moltissimo la tua idea!! :D Per me và bene,dovremmo vedere anche cosa ne pensano gli altri ragazzi del forum,regolarci sui tempi di lettura ecc però per me si può fare!!!

Alla prossima Philsophy lovers!

Airali
Immagine
Avatar utente
admin
Site Admin
 
Messaggi: 109
Iscritto il: 09/11/2009, 18:59

circolo di lettura

Messaggioda tiziano il 11/07/2011, 11:36

Per organizzare un circolo di lettura dovremmo fare così:
1. l'admin (tu) lancia l'idea e chiede le adesioni
2. il n. di partecipanti dovrebbe essere di almeno una decina di persone ma possono anche essere di meno, mentre se sono di più ci sarebbe il problema della confusione; tuttavia, benché credo che praticamente non accadrà, qualora fossimo di più vedremo il da farsi (eventualmente formiamo due gruppi, o accettiamo il rischio della confusione - d'altronde talvolta la confusione partorisce l'ordine)
3. raccolte le adesioni si discutono le proposte di lettura e si giunge alla scelta condivisa
4. l'admin crea una nuova discussione o un nuovo spazio dedicato e si parte

E' importante che a.una persona sia incaricata del ruolo di coordinatore b. il coordinatore, o un'altra persona, raccolga e ordini gli argomenti discussi,sintetizzando e proponendo nuovi spunti, perché c. alla fine venga fuori un testo (se si fa qualcosa di bello si potrebbe anche pensare di pubblicarlo da qualche parte, proprio come esempio di esperimento filosofico; infine d.darci dei tempi, abbastanza agevoli (perché è un divertimento - un po' come una partita a scacchi del pensiero - ma anche un compito che ci assegnamo, quindi devono esserci alcuni vincoli)

Quindi: a te la palla, se vuoi provarci.....
Io comunque ci sono :)

ciao
tiziano
 
Messaggi: 206
Iscritto il: 24/06/2010, 16:07

Re: aiuto!!

Messaggioda admin il 13/07/2011, 11:37

Oookay perfetto comandante Tiz ;) ,è vero gli attivi per ora sono ancora un pò pochini,però vedrò cosa si può fare appena mi tolgo di mezzo il mio penultimo esame :) (storia della filosofia medievale A+B il 25 luglio),mi prendo giusto un paio di giorni di vacanza visto che il 28 luglio è anche il mio compleanno, e poi mi attivo subito subito per questo nuovo progetto.:D Tu magari se conosci persone che potrebbero essere interessate, anche tuoi ex alunni per esempio,puoi tranquillamente coinvolgerli se ti và!

A presto.
Immagine
Avatar utente
admin
Site Admin
 
Messaggi: 109
Iscritto il: 09/11/2009, 18:59

auguri, ecc.

Messaggioda tiziano il 13/07/2011, 15:53

Intanto auguri per il tuo compleanno :D
Poi: te sei il comandante, mi pare ovvio; tuoi saranno gli onori, se ci riesce di combinare qualcosa, e gli oneri ;) .
I miei ex-alunni, quelli che vedo ogni tanto, stanno tutti su feisbuk, naturalmente :x e anche gli attuali, che mi chiedono di entrarci. Ma io non cedo. Figuriamoci che mi sono fatto la classe virtuale e non c'è verso che ci entrino, accampano perfino la scusa che non hanno la connessione. A quelli più vispi, che mi fanno un sacco di domande e contestano tutto, per cui se li assecondassi non farei lezione, ho proposto allora al posto della classe virtuale la panchina reale che c'è fuori dalla scuola; dico "vediamoci lì che si discute", ma non c'è verso, non vengono.
Comunque vedo che ci sono ormai 128 iscritti, qualche Fedro e qualche Ipazia (va beh, il paragone è infelice) si troveranno, a meno che non siano su feibusk anche loro.

p.s auguri anche per l'esame di Filosofia Medievale (io ho il cruccio di conoscere pochissimo la filosofia medievale araba, che per quel poco che ne so mi appare invece interessante; magari me la spiegherai tu)
tiziano
 
Messaggi: 206
Iscritto il: 24/06/2010, 16:07

Re: aiuto!!

Messaggioda admin il 13/07/2011, 16:33

Haahhhaha perfetto! Si lò sò,ma a quanto pare si sono persi anche lono nei meneandri di "feisbuk" (come lo chiami tu)insieme ai tuoi alunni,mannaggia a facebook!!! Comunque uffy vorrei che una giornata durasse 48 ore, altro che passare le uniche 24 a farsi i fatti degli altri,ma meglio non toccare questo tasto và!! Comunque vedrò cosa posso fare,speriamo bene!

Alla prossima!
E grazie di tutto Tiz ;)
Immagine
Avatar utente
admin
Site Admin
 
Messaggi: 109
Iscritto il: 09/11/2009, 18:59

Prossimo

Torna a Riflessioni filosofiche

cron