Il Capitalismo è il peggior vizio dell'uomo

Ed ora rilassatevi,chiudete gli occhi,aprite la mente e lasciate volare liberi i vostri pensieri,le vostre riflessioni filosofiche...

Re: Il Capitalismo è il peggior vizio dell'uomo

Messaggioda marias il 11/10/2011, 0:33

Mio modestissima opinione, non credo che il capitalismo di per se sia un problema, ma come viene gestito.
Per esempio grazie all'invenzione del nucleare si è stata creata la bomba atomica, ma quante persone sono
state salvate grazie alla Tac ? Se non ci fosse benessere non sarebbe stato possibile questo bel forum.....
Mi sembra di leggere che su questo forum ci siano diversi insegnanti o futuri tali, iniziamo a credere che possiamo cambiare qualcosa, a renderci tutti più sensibili alle "essenze" della vita, tornare alle cose stesse per
dirla alla Husserl. Crediamoci, condividiamo.
L’ingiustizia del sistema economico mondiale, dove le risorse (lavoro, salute, istruzione ecc..) non sono equamente distribuite, anzi sono ad appannaggio di un esigua minoranza questo è sbagliato.
Anche se ci sembra che la società vada sempre peggio, sempre più “global”,sempre più tecnologica e consumistica, sempre più presa dall’esteriorità dell’apparire ma sempre meno incline all’impegno sociale e alla riflessione, noi filsofi, umanisti in genere non dobbiamo mai smettere di credere che sia possibile migliorare.
A noi italiani piace più il calcio (per questo i giocatori sono strapagati) che impegnarsi nel sociale, pazienza....dobbiamo però lottare per i veri valori umani, dobbiamo lottare anche per coloro che non capiscono la differenza tra l'essere e l'apparire.
Marias
marias
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 10/10/2011, 23:52

Re: Il Capitalismo è il peggior vizio dell'uomo

Messaggioda alessandra il 12/10/2011, 12:53

Benvenuta Marias!
be quel ke hai detto è molto interessante ma ...perdonatemi sono vittima di un carattere istintivo e insofferente perciò anche radicale;quindi :
Ringrazio il benessere ma non il "TROPP ESSERE",un tropp essere ingannatore che si traveste da benessere ma non lo è affatto e...alla tua affermazione che"Senza benessere(che per me è tropp essere) non sarebbe esistito questo forum ,io riispondo che è vero ma sarebbe esistito al suo posto una sala o un posto di campagna,in cui forse ci saremmo conosciuti davvero guardandoci negli occhi e quindi capiti di più ,e avremmo fatto filosofia tra una spaghettata e un bicchiere di vino e forse senza questo schermo inibito e inibitore ,oltre a pensare,insieme saremmo riuscitoi anche a cambiare qualcosa in questo piccolo mondo come altri hanno fatto prima di noi.
Mentre appunto questo benessere ci imbriglia nella sua rete come quella on line, convincendoci che è tutto apposto e non cè nulla da fare....anzi,addirittura nulla da pensare,anche perche scusate ancora per il mio essere polemica,di gente che pensa al mondo ce nè poca. escluso sto forum :P
alessandra
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 03/09/2010, 17:24

Re: Il Capitalismo è il peggior vizio dell'uomo

Messaggioda marias il 12/10/2011, 23:16

Bene allora Alessandra fai qualcosa fai un circolo privato, un caffe filosofico nella tua città.......le capacita
e le conoscenze le hai.......
Ce ne tanto bisogno di queste cose, intanto ne approfittiamo di questo bel forum :D
Smettiamola di pensare che la gente pensa poco e noi che siamo ?
Marias
marias
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 10/10/2011, 23:52

Re: Il Capitalismo è il peggior vizio dell'uomo

Messaggioda alessandra il 13/10/2011, 15:20

Ovviamente era una battuta.
Forse non ti 6 accorta che ho messo in gioco anche me stessa sin dall inizio,disprezzo questa società inclusa me.
Credevo fosse chiaro.
perdonate il malinteso
alessandra
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 03/09/2010, 17:24

Re: Il Capitalismo è il peggior vizio dell'uomo

Messaggioda alessandra il 13/10/2011, 15:27

Bisognerebbe leggere con piu attenzione ;)
ho chiaramente messo in luce la MiA incapacità di agire,LA MIA pigrizia,la MIA inibizione,il Mio far solo filosofia e salotto senza azioni,parlavo di una maggioranza me inclusa vittima di una società malata dove in tv trasmettono 24 ore su 24 sara scazzi ,zio michele(cosi lo chiamano) che è diventato una star,ecc...
Insomma abbiamo aperto una discussione sulla società e io espresso il mio parere,forse ipocrita,esagerato,poco riflessivo...ma è il mio parere. ;)
alessandra
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 03/09/2010, 17:24

Re: Il Capitalismo è il peggior vizio dell'uomo

Messaggioda marias il 13/10/2011, 20:59

Allora non c'e' scampo per questa società se chi puo e ne ha le capacità non le mette in circolo.......
perchè pigri ecc.....sian "fritti" Marias

P.s. Alessandra la mia non era una critica........ anzi ..........
marias
 
Messaggi: 9
Iscritto il: 10/10/2011, 23:52

Re: Il Capitalismo è il peggior vizio dell'uomo

Messaggioda manu6595 il 11/02/2012, 13:13

Allora,io credo che ci sia un problema di base. Trattandosi di filosofia,non possiamo guardare alla tematica da un punto di vista pratico e quindi economico o sociologico,perchè altrimenti non sarebbe filosofia. L'argomento va visto in modo estremamente logico ed " astratto".
La prima cosa d afare quando si tratta di una argomento è cercare di capire che cos'è e qual è la mia INIZIALE opinione(si spera che filosofando,essa cambi).
Ovviamente mi auguro che tu sappia già cosa sia il capitalismo XD una volta chiarito ciò,bisogna andare al succo della questione,che non è come risolvere il capitalismo,ma perchè esso esista e quali scopi si pone.
Io personalmente credo che l'ideale capitalistico sia sempre esistito ancor prima che l'uomo desse vita al primo sistema capitalista. Ovviamente vi chiederete"ma come può esistere un ideale capitalistico ancor prima che nasca il capitalismo" . Bisogna considerare due fattori:
1-Anche gli ideali di libertà,uguaglianza e fraternità erano nati prima che si sfociasse nella rivoluzione francese.
2-Con il termine ideale,non mi riferisco al significato che oggi siamo abituati a dargli, ma per ideale intendo l'inclinazione dell'uomo a pensare alla ricchezza,allo accumulo di quest'ultima ecc ...

Mi rifaccio sempre alla stessa idea per cui l'uomo abbia in sè una natura egoista ed egocentrica. In questo caso tratteremo la prima questione.
L'uomo di base desidera per sè le migliori ricchezze, la maggior quantità di agio possibile e il potere massimo a cui può aspirare. Ora, in base a quello che è l'ambiente socio-culturale in cui vive, e da come quindi tale tendenza viene filtrata e/o mascherata,l'uomo tenderà ad avere un senso dell'egoismo più o meno spiccato.

Non c'è quindi rimedio al capitalismo,in quanto esso è solo un prodotto dell'egoismo umano, e come si può porre fine all'egoismo umano? Non si può, sarebbe come credere di poter porre fine agli istinti sessuali umani(che prima di freud erano un vero e proprio tabù). Così come per la libido ,in base alla cultura id appartenenza gli uomini frenano e mascherano più o meno i loro impulsi,io credo che anche per l'egoismo sia così.
manu6595
 
Messaggi: 28
Iscritto il: 22/01/2012, 20:32

Precedente

Torna a Riflessioni filosofiche

cron