La scienza ha già spiegato tutto?

Ed ora rilassatevi,chiudete gli occhi,aprite la mente e lasciate volare liberi i vostri pensieri,le vostre riflessioni filosofiche...

La scienza ha già spiegato tutto?

Messaggioda Ape il 10/03/2012, 19:05

Secondo il riscontro delle scoperte scientifiche il quadro delineato può fare a meno di qualsiasi metafisica.

L'uomo è un animale particolarmente evoluto, che discende da organismi più semplici e primitivi nati accidentalmente in seguito a mutazioni genetiche casuali; un animale che avrebbe anche potuto non esistere senza cambiare praticamente nulla nel quadro generale dell’Universo. La vita è priva di significato poiché è nata per puro caso in seguito ad interazioni chimiche accidentali tra elementi puramente materiali nel cosiddetto "brodo primordiale". La Terra è un pianeta sperduto nell'immensità del cosmo materiale, arido, freddo ed impersonale; un ciottolo che verrà risucchiato dal Sole quando si spegnerà. L'Universo è sorto dal nulla un congegno materiale abbandonato a se stesso, che si muove come un mero meccanismo senza scopo né significato, e destinato alla morte termica.

C'è ancora spazio per approccio filosofico che vada oltre una concezione asettica della realtà?
Ape
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 02/03/2012, 19:48

Re: La scienza ha già spiegato tutto?

Messaggioda manu6595 il 10/03/2012, 21:11

la filosofia non vede tutto rose e fiori,può anek avere una visione pessimisitica come la tua xd
manu6595
 
Messaggi: 28
Iscritto il: 22/01/2012, 20:32

Re: La scienza ha già spiegato tutto?

Messaggioda wolfhowl il 10/03/2012, 21:51

Ciao Ape, espongo brevemente la mia opinione, se il discorso ti interessa potremo in seguito approfondirlo. La scienza è una storia, e neanche tanto bella in quanto, come hai detto, narra di una realtà asettica. Nietzsche direbbe che è sempre una fede metafisica quella su cui si costruisce la scienza e che essa non può essere scevra di presupposti. Bisogna insomma presupporre che il mondo sia scientifico (e sottolineo questo presupporre) per decretare l'assoluto verità della scienza.
Compito della filosofia, ma di questo abbiamo già discusso, è proprio quello di decostruire ogni narrazione che si voglia dichiarare la Verità.
wolfhowl
 
Messaggi: 50
Iscritto il: 03/08/2010, 15:48

Re: La scienza ha già spiegato tutto?

Messaggioda tiziano il 11/03/2012, 17:27

Perdonatemi (che ipocrita!) se faccio il saputello, ma ho l'impressione che stiate trattando la scienza con un pò troppa (vecchia) supponenza; quella supponenza dei filosofi che hanno assistito irritati al proprio declino, come padri invidiosi del successo dei figli. Perché non dimentichiamoci che
1. è stata la filosofia a partorire la conoscenza scientifica
2. la conoscenza scientifica alimenta la riflessione filosofica (v. ad esempio la memetica)
3. ci sono scienziati (ovviamente non gli attuali manovali detta tecnoscienza) che sono anche filosofi (sul momento mi viene in mente il bel libro del fisico Paul Davies "La mente di Dio", ma se insisto a ricordare penso a Steve Gould, a Francoise Jacob, ecc.)
4. l'epistemologia è più utile ai filosofi che agli scienziati
5. infatti i migliori filosofi sono molto interessati all'epistemologia e alla scienza, con cui dialogano e di cui accolgono scoperte e ricerche.
tiziano
 
Messaggi: 206
Iscritto il: 24/06/2010, 16:07

Re: La scienza ha già spiegato tutto?

Messaggioda Ape il 11/03/2012, 19:11

@ manu
Non è una visione pessimista, per il mondo scientifico è la realtà e se ne compiace. Non ammettendo la spiritualità, non c'è nè ottimismo nè pessimismo, che sono solo nostre costruzioni mentali.
Ora si potrebbe dire che forse è proprio la reazione chimica del cervello lo spirito, senza dover richiamare entità immateriali, ma ciò viene escluso da atei scientisti meccanicisti (e chi più ne ha più ne metta), compiaciuti della vita come riproduzione e sopravvivenza nel complesso inutile.

@ wolfhowl
Se la narrazione della Scienza fosse quella esatta, potrebbe l'uomo accettare la sua asettica materialità e una vita senza finalità? Questa eventualità mi turba.

@ tiziano
Come indagine della realtà il tuo discorso è giustissimo, io volevo portare il discorso sulla visione della vita. Diciamo quella dei Dawkins e dei Dennet.
Ape
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 02/03/2012, 19:48

Re: La scienza ha già spiegato tutto?

Messaggioda wolfhowl il 11/03/2012, 21:20

Guarda ape, il punto è proprio questo: la conoscenza scientifica non può essere esatta. Per avere statuto di Verità dovrebbe dimostrare i propri presupposti, cosa che non può in alcun modo fare. Per fare un facile esempio, hai presente i 5 assiomi di euclide? Essi non si possono dimostrare ma tuttavia sono alla base di tutta la geometria euclidea.
wolfhowl
 
Messaggi: 50
Iscritto il: 03/08/2010, 15:48

povero Euclide...

Messaggioda tiziano il 12/03/2012, 19:04

Caro Wolfhowl,
non barare!
L'esempio degli assiomi euclidei non vale, la matematica non è una scienza della natura.
tiziano
 
Messaggi: 206
Iscritto il: 24/06/2010, 16:07

Re: La scienza ha già spiegato tutto?

Messaggioda wolfhowl il 12/03/2012, 20:20

Ma che precisino che sei ;) !!! Pongo la questione in un altro modo: chi o cosa decide che la realtà sia una realtà "scientifica"?
wolfhowl
 
Messaggi: 50
Iscritto il: 03/08/2010, 15:48

qual è la domanda?

Messaggioda tiziano il 12/03/2012, 23:42

La domanda mi pare mal posta.
La realtà è una, qualunque essa sia. Noi abbiamo un modo umano di esperirla e conoscerla, perché siamo fatti così e non siamo fatti cosà (l'acqua è acqua per me e per l'ameba, ma certamente abbiamo due diverse rappresentazioni dell'acqua). Poiché non siamo amebe ma appartenenti alla specie homo sapiens sapiens la nostra rappresentazione s'è fatta nel tempo piuttosto complicata (ammetto che è anche colpa di Euclide), o meglio si è ramificata : nel senso comune, nella religione, nella magia e - ultima arrivata - nella scienza. Dunque non c'è una realtà scientifica, c'è una rappresentazione scientifica della realtà, così come ce n'è una magica; che le somiglia, infatti ambedue hanno sacerdoti,rituali, formule, strumenti e fanno profezie. Esempi:
magia: Nostradamus,danzare intorno ad un abete, abracadabra, calumet, fine del mondo nel 2012
scienza: Galilei,esperimento, eugualeemmeperciquadro, camera a bolle, data un'intensità di 10 ampere e una resistenza di 4 hom avremo una differenza di potenziale elettrico di 40 volt.
Ovviamente a decidere della corretta rappresentazione scientifica della realtà è la tribù degli scienziati, a decidere della corretta rappresentazione magica sono il mago Otelma, Paolo Fox, il mago Anubi (che sarebbe un tizio che imperversa su una televisione locale dalle mie parti ed è un vero spasso).
Naturalmente ognuno è libero di scegliere la rappresentazione che preferisce..... :?
tiziano
 
Messaggi: 206
Iscritto il: 24/06/2010, 16:07

Re: La scienza ha già spiegato tutto?

Messaggioda wolfhowl il 14/03/2012, 15:52

Parlavo di realtà scientifica in quanto da come aveva impostato la domanda ape sembrava darsi per certo che la scienza non è una "rappresentazione", "interpretazione" della realtà ma che la realtà stessa sia scientifica (non so se si capisce bene). Ape non pensava alla scienza come punto di vista ma credeva alla scienza come realtà costitutiva del mondo.
Naturalmente sciegliere di affidarsi ad un credo (sia esso quello scientifico o magico) potrebbe non essere l'unica strada.
wolfhowl
 
Messaggi: 50
Iscritto il: 03/08/2010, 15:48

Prossimo

Torna a Riflessioni filosofiche

cron